domenica 21 aprile 2019
Smart in the City

Fenice tecnologica

di A.Sa.

12 Mag 2014

Ricordate il mitico uccello capace di rigenerarsi? Ecco, per la prima volta un materiale si è riparato da solo

feniceRicordate il mitico uccello capace di rigenerarsi? Ecco, per la prima volta un materiale si è riparato da solo. Lacerato da qualcosa che ha lasciato un foro di tre centimetri è tornato come nuovo nei laboratori dell’università dell’Illinois (fonte rivista Science).

I ricercatori , coordinati da Scott White del dipartimento di Ingegneria Aerospaziale dell’ateneo, si sono ispirati alla rete dei vasi sanguigni. Infatti, se i biologi possono puntare a rigenerare i tessuti, sfruttando la vascolarizzazione anche grazie alle cellule staminali, gli ingegneri dei materiali non hanno queste possibilità. Già nel 2011 erano stati ottenuti materiali capaci di auto-ripararsi, ma si trattava microcapsule di 10 millesimi di millimetro di diametro.

Adesso i ricercatori hanno danneggiato il materiale provocando un foro dal diametro di tre centimetri e mezzo lacerando la rete dei capillari, ma i liquidi sono fuoriusciti trasformandosi in un gel che solidificandosi in 20 minuti ha richiuso completamente il foro, con un recupero fino al 62% della robustezza originale; cento volte meglio di quanto hanno finora fatto i materiali che si autoriparano.

 

Condividi l'articolo su:

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *